Le vernici speciali per il legno…
1 febbraio 2018
ARMADI SU MISURA
25 febbraio 2018

La carta da parati nel tempo…

Le prime carte da parati furono realizzate come sostituto economico degli arazzi dei palazzi nobiliari del ‘400. Erano fatte di singoli fogli di carta  stampati con dei blocchi di legno incisi. Maggiori erano i disegn e più grande era il numero  di blocchi usati. La stampa era in bianco e nero e successivamente venivano usati inchiostri colorati.

A partire dal quindicesimo secolo furono stampati i primi motivi decorativi per carta da parati. Si hanno tracce documentate di carta da parati in Occidente datate 1481, precisamente un ordinativo di Luigi XI di Francia. Si hanno invece esemplari conservati datati inizio 1500 e sono sul soffitto di alcune stanze nel Christ’s College a Cambridge.

I primi rotoli di carta da parati arrivano nel XVII secolo. Erano formati da 12 fogli singoli incollati insieme dopo la stampa, per una lunghezza totale di circa dieci metri.

Nel XVIII secolo si arrivò  a produrre un unico rotolo di fogli singoli incollati insieme prima della stampa. Questa fu la vera e propria nascita della carta da parati: il rotolo permetterà di disegnare motivi ripetuti di grandi dimensioni.